esempio papiro laurea - Regali originali- Regali divertenti-Regali speciali

Vai ai contenuti

Menu principale:

esempio papiro laurea

Papiri di Laurea



  Ecco cosa occorre per creare un papiro:

- Una o più foto del laureato
- Alcune semplici informazioni
















Nessun effetto-fotomontaggio viso
Ritratto-Cartoon
Caricatura-Cartoon

Papiro in Bianco e nero
Papriro a Colori


In questa pagina trovi alcuni esempi di Papiri di laurea, anche detti Cartelloni di Laurea,  e trovi  delle semplici idee su come potrebbero essere realizzati. Se  un tuo amico si sta per laureare e vuoi realizzare per lui un papiro di laurea con una caricatura divertente e una impaginazione speciale adesso puoi crearlo in poche e semplici mosse.

Una volta che avrai ricevuto il papiro, per completare l’opera  potrai dar sfogo alla tua fantasia aggiungendo un testo divertente e originale che sottolinei le caratteristiche principali  e le particolarità del protagonista del papiro. Inoltre potrai arricchire il  papiro con fotografie o fotomontaggi, attaccandoli con del nastro adesivo.






Ecco alcune indicazioni su come è fatto un papiro universitario o di laurea?
Il papiro di laurea descrive la storia della vita del laureato, dalla nascita fino al giorno della laurea, il tutto raccontato in modo ironico e scherzoso, mettendo in evidenza gli episodi più ridicoli e divertenti. Per realizzare un papiro di laurea sappiate che le parti principali di cui si compone sono:

-Intestazione
-Testo in rima
-Caricatura
-Ringraziamenti  


Intestazione

Generalmente l’intestazione è strutturata in questo modo:

Università degli studi di [nome dell'università]
Facoltà di [nome della facoltà];
oggi oppure addì… con la data,
[nome del laureato]
è dottore in[nome del corso di laurea].


Testo in rima
Qui viene narrata la storia della vita del laureato, dalla nascita fino al giorno della laurea. Lo scrive il testo in rima, rende la lettura più esilarante e scorrevole. Solitamente si usa la tecnica della rima baciata, del tipo AA BB, oppure della rima alternata AB AB. Quest’ultima è di più difficile scrittura ed ha un effetto meno immediato su chi ascolta, per cui il consiglio è quello, specie se si è alle prime armi, di usare la rima baciata. A volte non si riesce a trovare la giusta parola in rima, in questo caso utilizzare una rima un po’ forzata può rendere il testo più divertente da leggere.

                        


Sicuramente può aiutare leggere dei papiri già fatti, per capire quale stile si potrebbe dare al papiro di laurea, o trovare un po’ di ispirazione. E’ importante suddividere il testo in argomenti, così da avere una traccia mentale di come impostare il lavoro ed anche suddividere i compiti. Per esempio una traccia tipo potrebbe essere: l’infanzia, le prime parole, la elementari, i primi amori, hobby, vacanze o avventure con amici, università. A seconda dell’argomento, si possono raccogliere dalle persone che più conoscono quell’argomento, tutte le informazioni possibili. Per esempio nel caso dell’infanzia si può chiedere ai genitori del neo dottore qualche fatto curioso di quel periodo della sua vita. Altri spunti possono venire dalla sfera sentimentale. Le prime cotte a scuola, i primi baci, le storie magari esagerate raccontate dal diretto interessato è materiale preziosissimo da poter inserire nel suo papiro. E’ utile poi descrivere alcuni suoi simpatici difetti caratteriali, sue frasi celebri, progetti mai portati a termine, alcuni suoi chiodi fissi.




Caricatura

Un elemento fondamentale dei papiri di laurea è la caricatura del neo dottore. E’ sicuramente un punto delicato della realizzazione del papiro e a quello pensiamo noi con le nostre elaborazioni. Ci basta una foto in cui si veda bene la foto del laureando.



Ringraziamenti
A chiudere il quadro vi sono i ringraziamenti finali. Si tratta di un elenco il più possibile lungo, di nomi accompagnati dalle più svariate prerogative: dal classico "si congratulano" ad altre espressioni più efficaci come "se ne fregano", "si dispiacciono", e così via. I ringraziamenti saranno quindi rivolti a tutti coloro che hanno partecipato più o meno attivamente alla realizzazione del papiro e a chiunque voglia partecipare alla chiusura beffarda.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu